Sardegna ... Costa Sud Ovest

Un angolo della Sardegna poco conosciuto e poco frequentato, se paragonato alle località più rinomate delle coste a Nord e Est dell'isola, caratterizzato dalla poca frequentazione, dagli intensi profumi e dalla imponente vegetazione di macchia mediterranea composta da corbezzolo, lentischio, ginepro e ginestra che scende dalle montagne, situate a pochi chilometri dallo splendido mare cristallino, fino alle meravigliose spiagge e calette.

Il territorio è situato a Sud di Oristano, comprende parte della provincia del Medio Campidano e della provincia di Carbonia Iglesias, idealmente il territorio che va dalla Marina di Arbus, anche conosciuta come Costa Verde fino alla zona di Capo Spartivento a Sud dell'isola di San Pietro, passando per il territorio di Iglesias e Gonnesa nell'Iglesiente.

... la costa

la costa del Sud Ovest della Sardegegna

La conformazione della costa è estremamente diversificata: dai paesaggi di dune sabbiose, peculiarità del territorio, che si distendono fino al mare, alle spiagge chilometriche di sabbia finissima interrotte da inaspettate scogliere o da incantevoli calette rocciose, fino alle coste deliminate da stupende pareti di arenaria.

Insieme al vento di Maestrale, il protagonista incontrastato di questo fascinoso angolo di Sardegna è ovviamente il mare, spettacolare quanto temibile, dai fondali diversificati e dalle stupende colorazioni.

... l'entroterra

entroterra del Sud Ovest della Sardegegna

Non ci interessa solo mare e spiagge, basta lasciare la costa, fare pochi chilometri nell'entroterra, e ci si troverà immersi in un'ambiente montuoso suggestivo, da un punto di vista geologico fra i più variegati, che offre ospitalità e riparo a moltissime specie animali fra incredibili boschi di sugheri e di lecci.

Il sistema vulcanico del monte Arcuentu, che raggiunge i 784 m, di formazione basaltica, composto da grandi cime e muraglioni formatisi in seguito al solidificarsi delle colate laviche.

Il massiccio del Linas, che con la cima di Sa Perda de sa mesa raggiunge i 1.236 m, è un'ambiente fra i più antichi e fra i più rilevanti della Sardegna, dove fra le diverse varietà di flora e fauna sono presenti 45 specie endemiche e vivono indisturbati il cervo sardo, l'acquila reale ed il muflone.

... la storia

carrelli minerari abbandonati sulla spiaggia di Piscinas

Le caratteristiche del territorio, isolamento e natura quasi incontaminata, derivano sicuramente dalla sua storia, sia passata sia recente, e risiedono nella conformazione geologica, infatti già da epoca antica il territorio era conosciuto per la ricchezza del sottosuolo, carbone, ferro, piombo e zinco; la presenza di questi giacimenti ne ha fatto, fino a tempi recenti, un'area mineraria di notevole importanza, basti ricordare le Miniere di Ingurtosu, Montevecchio e Monteponi.

Dopo la chiusura degli impianti di estrazione, e quindi l'abbandono del territorio da parte dell'uomo e delle sue attività, la Natura è tornata ad essere padrona sviluppandosi incontrastata; fra i ruderi delle strutture e degli impianti delle aree minerarie, creando un'atmosfera unica simile a villaggi fantasma dei film western. Oggi il territorio parte del Parco Geominerario Storico Ambientale della Sardegna, riconosciuto dall'UNESCO, nel 1997, come primo parco della rete mondiale dei Geositi/Geoparchi.

... visitando la costa

visita della costa del Sud Ovest della Sardegna

Ci muoveremo partendo dal meraviglioso litorale della Costa Verde, con le località di Gutturu 'e Flumini, Portu Maga, Piscinas e Scivu, arrivando a Capo Spartivento con le spiagge di Chia, Cala del morto, Su Giudeo e Cala Cipolla, passando per l'Iglesiente con le località di Portixeddu, Buggerru, Cala domestica, Masua, Fontanamare e Porto Pino.

Spiaggia di Portu Maga (Costa Verde). Ingrandisci l'immagine e accedi alla galleria delle foto.

Spiaggia di Portu Maga

è lungo tratto costiero formato da un litorale basso e roccioso che in seguito, per lunghi tratti, diviene sabbioso.

La caratteristica di Portu Maga è la sua sabbia a grana grossa e ricca di conchiglie, infatti dopo le mareggiate è facile trovare sulla spiaggia i conosciutissimi Occhi di Santa Lucia, particolari conchiglie con il tipico disegno. Consulta anche il sito web della località di Portu Maga.

Spiaggia di Piscinas (Costa Verde). Ingrandisci l'immagine e accedi alla galleria delle foto.

Spiaggia di Piscinas

è una delle meraviglie di tutta la Sardegna, nonchè di tutto il Mediterraneo; un vastissimo panorama, bianco al mattino e rosa al tramonto, formato da dune di sabbia imponenti, alte un centinaio di metri, che penetrano nell'entroterra per più di un chilometro e si tuffano in un mare verde smeraldo e turchino.

Il litorale è vastissimo, circa 3 chilometri di spiaggia finissima e dorata.

Spiaggia di Scivu (Costa Verde). Ingrandisci l'immagine e accedi alla galleria delle foto.

Spiaggia di Scivu

consiste in una grande spiaggia immersa in una natura incontaminata e selvaggia, lontana da ogni tipo di insediamento urbano.

L'ampia spiaggia di sabbia finissima è delimitata, come in un abbraccio, da alte pareti di arenaria ed il mare limpidissimo offre colorazioni che vanno dall'azzurro più intenso al verde smeraldo.

Spiaggia di Capo Pecora (Costa Verde). Ingrandisci l'immagine e accedi alla galleria delle foto.

Spiaggia di Capo Pecora

è il confine Sud della Costa Verde, un promontorio di granito modellato dalla forza del mare e del vento.

Le piccole spiagge sono composte da ciottoli bianchi e massi di composizione granitica levigati dall'incessante opera del mare, fra i quali nascono sorprendentemente candidi gigli della sabbia.

Spiaggia di Buggerru. Ingrandisci l'immagine e accedi alla galleria delle foto.

Spiaggia di Buggerru

è un delizioso paese adagiato in una piccola valle ed è dotato di un porto turistico, unico vero approdo in tutta la costa.

Il paese è stato, durante il secolo scorso, un importante centro minerario per l'estrazione di piombo e zinco.

L'ampia spiaggia si apre su un mare basso e cristallino e, alle sue spalle, i resti delle strutture minerarie costituiscono un mix di storia e natura.

Spiaggia di Cala Domestica. Ingrandisci l'immagine e accedi alla galleria delle foto.

Spiaggia di Cala Domestica

è una delle più incantevoli e suggestive cale sabbiose della Sardegna; si trova all'interno di una meravigliosa insenatura protetta da due alti promontori ricoperti dalla macchia mediterranea.

La spiaggia, di sabbia dorata, si affaccia su un mare celeste e trasparente con un fondale basso e quasi sempre calmo, adatto ai bambini.

Spiaggia di Masua. Ingrandisci l'immagine e accedi alla galleria delle foto.

Spiaggia di Masua

è una località costituita da un insieme di piccole ed incantevoli spiagge con suggestivi panorami.

Poco distante si erge dal mare il Pan di Zucchero, un monumento della natura, un faraglione alto circa 132 mt, fra i più alti d'Europa, originato dall'erosione del mare che ne ha provocato l'isolamento dalla terraferma.

Spiaggia di Fontanamare. Ingrandisci l'immagine e accedi alla galleria delle foto.

Spiaggia di Fontanamare

è una grande spiaggia di sabbia chiara e fine, lunga circa 3 chilometri delimitata da i ruderi di un vecchio porto minerario e da una scogliera, essa è situata nel golfo di Gonnesa nella cornice dei rilievi del Sulcis.

La spiaggia, sia per la sua conformazione sia perchè battura dal vento, è meta degli appassionati di surf, windsurf e kite surf.

Porto Pino. Ingrandisci l'immagine e accedi alla galleria delle foto.

Spiaggia di Porto Pino

è una località balneare situata su un promontorio, è caratterizzata da una pineta di grandi dimensioni, da qui il nome, e vicino alla zona umida che comprende alcuni stagni frequentati dai fenicotteri rosa.

La spiaggia, di sabbia bianchissima, è una lingua di terra di circa 2,5 Km, che va dal promontorio alle incredibili dune di sabbia bianchissima, stretta fra il mare e i retrostanti stagni.

Baia Chia. Ingrandisci l'immagine e accedi alla galleria delle foto.

Spiaggia di Baia Chia

è situata ad Est di Capo Spartivento, il paesaggio costiero è formato da un’alternanza di spiagge di sabbia chiara, Il Porticciolo, Sa Colonia, Cala del Morto, Porto Campana, Su Giudeo e Cala Cipolla, cale e piccoli promontori rocciosi, in cui sono integrati lo Stagno di Spartivento e lo Stagno di Chia, meta dei fenicotteri rosa.

Di fronte alla costa è presente l'isolotto di Su cardulino o Isula manna.

Villasimius. Ingrandisci l'immagine e accedi alla galleria delle foto.

Spiaggia di Villasimius

è un rilevante centro turistico della Sardegna, situato nella punta sud dell’isola nel golfo di Capo Carbonara.

È un susseguirsi di arenili e calette meravigliose che sono una delle principali attrazioni di questa località, Cala Pira, Punta Molentis, la spiaggia del Riso, Porto Sa Nuraxi, Solanas e Mari Pintau, fino all’estremità di Capo Carbonara, area protetta, da cui si può ammirare l’Isola dei Cavoli.